30 nov 2010

Facevo meglio a non uscire! - Parte 2

Dopo una serata di "riposo modellistico", ho deciso di dedicare una ventina di minuti alla pittura del mio Sopravvissuto. Ovviamente mi sono lasciato prendere la mano e i minuti si sono triplicati ma non me ne posso lamentare! ^__*
Ho dipinto la pelle del giovincello e mi sono anche dedicato all'asfalto della base. Niente di particolare quindi e, inoltre, la pelle necessita di diversi ritocchi. Considerando però che sto dipingendo sopra ad un predipinto praticamente privo di dettagli scolpiti, direi che può andare bene!!!!Per ora mi fermo così, a breve aggiornamenti.... ^__*

29 nov 2010

Facevo meglio a non uscire! - Parte 1

Proseguendo con l'ormai ben avviato "Progetto Z" di Zerlooniana ideazione, mi sto dedicando all'ennesima opera di restyling di miniature predipinte della serie Star wars.
Questa sera toccherà ad un povero "Human Scoundrel" che si trovava troppo vicino alla mia scrivania per potersi sentire al sicuro.. Avendo il suddetto servito (egregiamente) da muletto nella partita dell'altra sera dopo "l'incidente" capitato al povero Jupiter, mi sono reso conto che questa miniaturaccia di plastica era in realtà compatibile con gli altri sopravvissuti ed ho quindi deciso di fargli un doveroso lifting per aggiungerlo alla mia combriccola di sfigati.... Prima cosa da fare è, come già fatto per la bella Emanuelle (Ema per gli amici), eliminare tutti gli elementi fantascientifici o sgraditi con il fidato taglierino.
Una volta ripulito il pezzo, gli ho adattato una mano con pistola a tamburo della Reaper e, con lo stucco, gli ho riscolpito la manica. Ho inoltre riscolpito i capelli che ritenevo troppo "piatti" ed ho infine ricreato i pantaloni per coprire gli stivali alti e cercare di sostituirli con dei comodi jeans ai quali è stato fatto un vistoso risvolto in basso.Come potete vedere, il lavoro eseguito è stato abbastanza esteso anche se, ad una prima occhiata, potrebbe anche non sembrare.
A questo punto ho aspettato che si catalizzasse lo stucco (ho usato sia la Materia verde che il ProCreate grigio) ed ho poi primerizzato il pezzo.Appena avrò deciso come dipingere il giubbotto, procederò alla pittura. Sono comunque aperto a suggerimenti, infatti vorrei evitare di ripetere il concept della giacca da moto o del giacchetto tipo squadra sportiva/college...
Appunto finale, la bozza di basetta che avete visto è composta da un pezzetto di carta vetrata che ho incollato alla basetta per cercare di riprodurre l'effetto del ruvido asfalto. Ho in realtà già usato questa tecnica con il mio colleggiale e non mi sembra che l'effetto fosse malaccio, vedremo come riuscirò a ridurre questo! ^__*

28 nov 2010

Che abbiamo in seconda ora? - Parte 2

Ehilà, come promesso mi sono rimesso a dipingere la miniatura dopo cena.
In realtà ho voluto provare a completare il ciclo completo di modifica, primerizzazione, pittura e basetta in un solo giorno. Ovviamente la qualità della pittura è quella che è ma, nell'ottica di un pezzo da gioco che deve essere continuamente maneggiato dalle mie maldestre mani grassoccie, direi che va benissimo così....
Presto mi dedicherò ad un altro pezzo di star wars e vi renderò partecipi del mio lavoro.
Il mio gruppo di Sopravvissuti "economici" continua a crescere e la cosa confesso che mi piace.... ^__*
Ciauz

27 nov 2010

Che abbiamo in seconda ora? Uccisione Zombies! - Parte 1

Ehilà, sull'onda dell'entusiasmo per il Progetto Z e, soprattutto, colpito da tircheria acuta, ho deciso di proseguire nella mia opera di riciclo delle miniature di Star wars per il suddetto "Zombico" progetto..
Mi sono attaccato quindi ad un povero "Duros Scoundrel" che si trovava nel posto e nel momento sbagliato..
Il giubbotto indossato dalla miniatura mi ha ricordato subito i tipici giacchetti da college americano ed ho deciso di continuare su quella strada.
Eliminata la testa di alieno e la pistola, ho adattato una riccioluta capoccia della Gripping Beast ed una mazza da baseball della Reaper al mio giovincello.
Entrambi questi elementi sono a mio parere un pò troppo grossi ma niente di drammatico.
Ho a questo punto fissato la mano destra alla coscia grazie ad un minuscolo perno di rame ed ho ritoccato con lo stucco "grigio" mano e collo.ultima cosa da fare è una veloce passata di bombola nera per vedere l'effetto globale.Devo dire che l'effetto finale non mi dispiace, ora devo solo aspettare che il colore si asciughi e, forse, dopo cena comincio a macchiettarlo con un pò di vernice.... A presto per novità....

21 nov 2010

E sò 1000!!!


Ebbene si, stasera raggiungiamo il ragguardevole traguardo di 1000 visite sul mio piccolo Blog.... Se poi consideriamo che probabilmente la metà degli accessi sono i miei...... ^___^'
In ogni caso facciamo finta che mi legga anche qualcun altro ogni tanto. Eh eh eh!
Grazie a tutti!!!
^__^

Survivalist - Parte 3

Eccoci qua, come promesso ieri notte (o questa mattina all'alba a seconda di come uno decide di interpretarla), ho portato avanti il lavoro sulla mia superstite.
Come avevo già spiegato, la mia intenzione era quella di ottenere una tuta da motociclista e, visto che c'ero, volevo provare a dipingere la tuta più vistosa che mi potesse venire in mente.
Detto questo, ho deciso di utilizzare tre colori che mi piacciono molto, il rosso, il bianco ed il nero. Con questo in mente ho integrato la mia ricerca nei cataloghi online ed ho trovato alcune cose che mi sono piaciute subito... Come risulta evidente, non stiamo parlando di abiti discreti, la difficoltà starà tutta nel cercare di non ottenere qualcosa di troppo pacchiano.

Ho quindi cominciato dipingendo, come procedo solitamente d'altronde, il volto della miniatura. La cosa più complessa era cercare di dare la giusta quantità di luci e ombre senza però "marcare" troppo i lineamenti. Avessi fatto le stesse ombre estreme che applico di solito infatti, avrei ottenuto qualcosa di fastidiosamente simile ad un travestito e non la dolce pulzella di bell'aspetto che intendevo in realtà realizzare...
Fatto questo ho dato una base ai pantaloni con del regal blue che sono andato a lumeggiare con dello shadow grey e bianco (facendo così ho cercato di ottenere una tonalità grigiastra che ritengo si adatti al Blue jeans).
Infine ho cominciato a colorare la giacca cercando di posizionare i colori in maniera gradevole, colori che poi ho lumeggiato in maniera da avere un risultato brillante ed acceso.Una volta soddisfatto della "fantasia" del giaccone, ho dipinto i guanti e gli stivali cercando di riprodurre in tutto e per tutto i motivi degli originali, cosa non semplicissima se si considera che la miniatura non aveva in realtà nessun disegno scolpito o inciso ad eccezione dei rinforzi ai malleoli che gli avevo aggiunto con la Materia Verde.
Completato il tutto (compresa la suola dello stivale destro), ho aggiunto con lo stucco una borchia alla cintura in quanto assolutamente necessaria.
A questo punto mi sono occupato dei capelli che ho deciso di dipingere chiari per contrasto con il resto del vestito.Come potete inoltre vedere, ho perso alcuni minuti a riprodurre i loghi delle ditte di abbigliamento sull'equipaggiamento da moto, un piccolo dettaglio che secondo me aggiunge molto al modello.
Adesso manca solo una basetta in tema, mi prenderò però un pò di tempo per pensare a cosa realizzare. In ogni caso, come al solito, non stiamo parlando di un futuro campione a qualche torneo internazionale di pittura ma penso di aver realizzato una decente miniaturina che dovrebbe essere perfettamente a proprio agio su di un tavolo di Apocalisse Zombie, forse......
L'unica cosa che penso di aggiungergli in caso (molto in caso), è un casco integrale nella mano sinistra, ma molto in forse e molto in là.... Comunque vedremo! ;)

Survivalist - Parte 2

Eccoci di nuovo al lavoro. Come ricorderete, alcuni giorni fa, vi avevo parlato della conversione che stavo cercando di realizzare per creare un, anzi, una seconda sopravvissuta da utilizzare nel Progetto Z di Zerloon.
Eravamo rimasti alla parte che ritengo più difficile... I capelli!
Il procedimento che ho cercato di seguire è stato relativamente semplice, ho creato una pallina di stucco che ho schiacciato a frittella e l'ho appoggiata sulla testa pelata della miniatura. A quel punto ho utilizzato uno dei miei pennelli in silicone per creare l'effetto delle ciocche principali utilizzando la posizione delle orecchie, degli occhi e del collo come riferimento. Avendo deciso di modellare una motociclista, ho ritenuto di scolpirla con i capelli legati in una coda di cavallo molto comoda da indossare sotto un casco integrale.Ho cercato di dare ai capelli una "posa" il più naturale possibile ma non ritengo di aver conseguito un successo pieno. Anche se la parte frontale mi è piaciuta subito, la parte che proprio non mi convinceva era la coda di cavallo, troppo "rigida" e quindi irrealistica.
Ora, capire cosa non va in una scultura è relativamente facile, capire come correggere l'errore è un altro discorso! In questo mi è venuta in aiuto la Flami che mi ha dato due o tre consigli che ho deciso di applicare immediatamente.
Utilizzando la coda già realizzata come base, ho cercato di "gonfiare" le ciocche ed ho cercato di allargarne la punta per cercare di trasmettere un senso maggiore di movimento e naturalezza. Dopo 10 minuti scarsi ho ottenuto un effetto che onestamente non mi dispiace, unico neo, forse, è l'avere inciso ciocche più sottili del resto della chioma ma tant'è... ;)Per ora è tutto, domani si passa alla pittura... Appunto mentale, non ho la più pallida idea di come dipingere un paio di Jeans!
Ciauz

20 nov 2010

Amazoni del Ca..os!

Ehilà, chi mi conosce sa bene quanto io abbia adorato dipingere le Amazoni del Caos della Rolljordan, e cioè ben poco!
Il fatto è che il lavoro di pulizia e scultura necessario per sistemarle è stato tale da eliminare una buona parte del piacere di dipingere le chia**e e le te**e di una quindicina di pulzelle poco vestite... Comunque, ho apprezzato la possibilità di fare un pò di pratica su personaggi femminili che non dipingo così spesso.
Dopo parecchio tempo in mio possesso, la suddetta squadra ci lascia per tornare fra le fiere mani del caro Lesya che me le aveva commissionate ormai da tanto.Devo dire che non mi dispiace affatto il risultato globale, specialmente per la donna "minotauro" che è l'ultima che ho completato.Spero solo che il committente ne sarà altrettanto soddisfatto!
Ciauz

19 nov 2010

Zombie time!!! - Parte 3

Ragazzi, siamo giunti al momento della verità... Dopo alcuni giorni di ritocchi minori, ho completato il mio agente di Polizia.
Sono molto soddisfatto del risultato anche se non riesco ad ottenere una foto decente, mi toccherà chiedere la solita cortesia al buon Sinclair di portare la sua ottima attrezzatura per darmi una mano... (Capito amico? ;P)
E' con estremo orgoglio che Vi presento il Deputy Sheriff Jupiter CharlesVedremo come se la caverà a "servire e proteggere la cittadinanza e la proprietà Bla bla bla" dalla minaccia degli Zombies...
Ciauz

14 nov 2010

Survivalist - Parte 1

Tanto per distaccarsi un pò dalla pittura, ho deciso di variare un pò sul tema del Progetto Z e mi sono dedicato ad un pò di sano "riciclo" di pezzi di bassa qualità tanto per usare un pochino di materia Verde..
L'idea era di affiancare al poliziotto Hasslefree al quale sto lavorando un'altro "sopravvissuto" e volevo cercare di ottenere un qualcosa di utile partendo da uno dei pezzi collezionabili di starwars che gli si avvicinasse di più come altezza e volume.
Per questo ho scelto il Legacy of the force#03 - Old Republic Scout poiché mi sembrava più che adatto in quanto a dimensioni. In realtà ho iniziato questo lavoro dando praticamente per scontato che il risultato non sarebbe stato un granché, infatti non c'è il minimo paragone tra la qualità dei due pezzi ma proprio in questo risiede la sfida!!
La prima cosa da fare era eliminare tutti gli elementi troppo fantascientifici o militareschi, l'idea che voglio trasmettere, infatti, è quella di un civile che si è trovato nel posto sbagliato e nel momento sbagliato e non quella di un novello rambo che aveva in casa una rastrelliera di fucili nell'armadio per le scope..
Detto questo, ho eliminato la mano con il Blaster che ho sostituito con una più piccola che poteva anche sembrare un'arma contemporanea e non il pistolone futuristico tipico da scifi. Ho infine tolto la fondina e le sue cinghie così da eliminare gli elementi non adatti.
Fatto questo, ho eliminato la testa della miniatura, veramente troppo danneggiata e non utilizzabile, e l'ho in seguito sostituita con una delle teste da scultura della Hasslefree.
Scelta la posizione, ho passato il primer nero sulla miniatura (testa esclusa) ed ho cercato di esaminare quello che avevo ottenuto per capire che tipo di civile potevo realisticamente creare.
Avendo il pezzo un giaccone corto con rinforzi sulle spalle e degli stivali alti, mi sono detto che la cosa più verosimile era un completo da moto da donna in pelle. Una volta presa la decisione, una veloce ricerca su internet mi ha portato a sfogliare vari cataloghi ed ho infine deciso di realizzare qualcosa di simile a questo:Non restava quindi che passare ai fatti, con la MV ho quindi scolpito le tasche posteriori e laterali di quello che sarebbe diventato un paio di jeans attillati ed ho aggiunto i rinforzi sui gomiti della giacca.Onde evitare di far danni, ho lasciato catalizzare il tutto per bene. Il passo successivo è stato quello di ritoccare il mento e scolpire il collo aperto del giaccone in modo da unire per bene i due elementi, ho infine abbozzato le orecchie ben sapendo che alla fine le avrei sicuramente coperte con i capelli.Dopo circa 2 ore di lavoro (compresa l'attesa per lo stucco) ho ottenuto quello che ritengo una buona base sulla quale lavorare, tutto starà nel non guastare il tutto con la scultura dei capelli, cosa per la quale sono notoriamente negato!A prestissimo per aggiornamenti...

13 nov 2010

Zombie time!!! - Parte 2

Dopo aver passato la serata di ieri a ritoccare l'impostazione del mio Bloggettino, oggi ho deciso di recupare il tempo modellistico perso e non sono rimasto con le mani in mano.
Avendo ricevuto da Zerloon una decina di Zombies da dipingere, ho deciso di completare il mio agente prima di passare ad altre miniature (è infatti fin troppo facile farsi distrarre ed abbandonare decine di miniature complete a metà sulla propria scrivania....).
Per la pittura ho deciso di dedicarmi alla parte superiore del modello in modo da potermi anche rendere conto in maniera più precisa della qualità effettiva dell'incarnato che avevo già completato.
Detto questo, sono partito da una base di Desert yellow mischiato con una punta di Khemri Brown (per la densità) e di Snakebite (per rendere più "organico" il colore). Una volta la base ben uniforme, ho cominciato a lumeggiare con quantità sempre maggiori di Desert Yellow per poi passare attraverso Kommando Khaki e Bleached Bone. Una volta ben lumeggiato ho lavato con desert, snakebite e devlan mud molto diluiti. Il colore sporco che ho ottenuto è stato anche "localizzato" nelle pieghe principali, sotto il colletto e nelle cuciture in genere.
Ottenuto questo ho semplicemente rilumeggiato il modello per riportare in superficie i volumi che ho man mano costruito.Come potete inoltre vedere, ho cominciato a creare una macchia di devlan mud e snakebite sul petto a sinistra, in quel punto infatti andrò a "freehandare" il distintivo a stella ed il colore scuro mi servirà da base sulla quale lavorare.
Ho dipinto la stella con una successione di colori molto diluiti per dare la "sensazione" che in quel punto sia effettivamente presente un oggetto.
Ho quindi dipinto la stella con snakebite, lumeggiato con Bubonic Brown ed ho infine dato la luce finale con il bianco puro.Devo dire che l'effetto mi piace, anche se mi sono reso conto che ho sbagliato la Stella vera e propria... Infatti le punte sono sette e non sei.... Vabbè, me lo ricorderò la prossima volta!!! ;)

Prove tecniche di impaginazione.

Ciao a tutti,
dopo aver fatto un'indagine conoscitiva sui miei "seguaci" a proposito del Blog (da un punto di vista prettamente tecnico), ho deciso di provare a fare alcune modifiche sul layout di quegli elementi che sembravate gradire meno....
Per intenderci, lo sfondo scuro e lo spazio relativamente stretto dei post che sembrava scoraggiare la lettura del singolo articolo....
Dopo essermi scervellato un pò ho deciso di effettuare alcuni tentativi che mi hanno portato a questa soluzione...
Che ve ne pare? Aspetto fiducioso vostri commenti.....
Ciauz
Gnotta'

09 nov 2010

Zombie time!!! - Parte 1

Dato che siamo persone con le idee ben chiare, mese nuovo, progetto nuovo!
Devo dire che questa volta (stranamente) sono innocente. Infatti tutte le responsabilità sono da imputare a Zerloon che non aveva nulla di meglio da fare che comprare uno scatolone intero dei nuovi Zombies della Mantic, la cosa è gravissima in quanto è un terribile spreco di denaro molto più utile alle esigenze domestiche.... tzè!
Visto che tanto non ho siuramente convinto nessuno, ho deciso di seguire, per l'ennesima volta, il prode Zerloon per la via della perdizione.
In realtà, essendo già disponibili gli zombies, quel che devo fare io è radunare un gruppetto di superstiti da far gironzolare per le ormai insicure strade di una qualsiasi cittadina americana da telefilm.
Questa sarà la volta buona in cui potrò trovare un utilizzo ai (pochi) pezzi in mio possesso della hasslefree e della ormai defunta Tactical Miniatures.
Frugando tra i vari pezzi ho deciso di cominciare con lo splendido sbirro di colore scolpito da Kev White. Essendo purtroppo la Hasslefree tutt'altro che economica, ho deciso di dipingere questa miniatura con un certa cura.Sono partito da uno sfondo nero che ho poi lavato con dello Scorched Brown molto diluito. Una volta asciutto il tutto, ho ripassato la pelle con il Dark flesh seguito da un'abbondante lavatura di badab black e scorched molto diluiti.
A questo punto ho cominciato a lumeggiare lentamente con dark flesh e vomit brown che ho progressivamente schiarito con il kommando kaki ed infine con il bleached bone.
fatto questo si può dire che la pittura vera e propria era completa ma dava la sensazione di una base rossastra con riflessi giallognoli, non proprio il massimo a dire il vero...
Per ovviare a questo ho cominciato a fare una serie quasi infinita di lavaggi sulla pelle per amalgamare i vari livelli del colore e dare vita all'incarnato.
Ho quindi lavato con lo scab red il labbro inferiore che ho poi lumeggiato con il bleached bone, mentre, intorno agli occhi ed al naso, ho passato nell'ordine lo scab red, il leviathan purple ed infine il devlan mud molto diluiti e molto "mirati". Una volta ben asciutto il tutto ho passato tutta la pelle con un velo moooolto leggero di Ogryn flesh.
Fatto questo ho rilumeggiato i punti più luminosi con un colore molto chiaro.Non mi resta che decidere come dipingere la divisa del mio piedipiatti. Volendo fare qualcosa di diverso, visto anche il contesto di cittadina di contea, sono arrivato alla brillantissima ed innovativa conclusione che avrei dovuto dipingere l'uniforme da sheriffo di contea.... Perfetto ed innovativo direi..... Manco per niente, il mattino successivo mi sono semplicemente accorto sotto la Metro che il protagonista di walking dead è vestito ESATTAMENTE così... Alquanto deluso mi sono messo a trafficare su internet ed ho scoperto che ANCHE uno dei protagonisti del gioco Last Night on earth era basato sullo stesso concept.... Che dire, CHISSENE! A me piace così e così lo dipingerò! ;)
L'ultima cosa che ho fatto prima di impacchettare il tutto, è stato di posizionare il fucile con il blutac così da confrontare l'incarnato della testa con quello delle braccia....


direi che è tutto a posto, proprio il tipo che vorrei al mio fianco in caso di epidemia di T-virus...