04 set 2010

Alabarde a me!!! - Parte 2

Eccoci di nuovo al lavoro, Dopo un veloce bagnetto di appena una notte (lo Chanteclair fa meraviglie sulle miniature di plastica!!), sono riuscito a sverniciare praticamente del tutto una prima parte dei vetusti alabardieri di cui avevamo parlato ieri.
A questo punto ho scelto quello più "rovinato", alabarda spuntata e piuma spezzata, in quanto peggio di così non potevo ridurlo.
Vi presento quindi Fritz, accanto a lui potete vedere i pezzi che ho intenzione di usare:
1) braccia delle truppe provinciali con montata alabarda (potete anche notare dalla "piega" dell'arma il principale motivo per il quale sto cercando soluzioni alternative agli alabardieri standard per il fantasy);
2)Due teste tra le quali sceglierò in seguito;
3) scudo tondo con testa felina che riprende un pò il motivo scolpito sull'armatura del fante.

A questo punto il lavoro si rivela in realtà di una semplicità disarmante, con un taglierino ben affilato così da fare meno forza possibile, ho decapitato il nostro volontario ed ho tagliato via la punta dell'alabarda. Dopo aver piantato un piccolo perno nel collo e nell'asta dell'arma, vi ho fissato testa e lama.
Ora, mentre per l'arma ed il davanti della miniatura non si sono rivelati necessari interventi, su schiena e nuca si era formato un vistoso buco che ho riempito riscolpendo i capelli, il collo e la parte alta del corpetto.

Di certo non è una miniatura che farà gridare al miracolo ma credo che la cura ringiovanente si possa dire riuscita, altri 11 con teste e lame diverse e credo che potranno fare un distaccamento decente, ovviamente a patto di omaggiarli con una pittura adeguata!! ;)

Nessun commento:

Posta un commento